Porte scorrevoli per cambiare vita allo spazio domestico

Le porte scorrevoli Dierre permettono di ottimizzare lo spazio domestico con originalità e senza l’ingombro delle tradizionali chiusure a battente.

dierre new space

A una o due ante – anche contrapposte – in una gamma di modelli vastissima, che comprende versioni in vetro e legno massiccio, con superficie piana o trama espressiva in pietra o legno tessuto: le porte scorrevoli Dierre permettono di ottimizzare lo spazio domestico con originalità e senza l’ingombro delle tradizionali chiusure a battente.

Una soluzione particolarmente versatile, che prevede l’installazione all’interno o all’esterno della parete, e si adatta senza problemi sia alla muratura che al cartongesso. Con un elevato grado di personalizzazione e versioni su misura per tutti gli ambienti della casa.

Caratteristiche favorite dal fatto che Dierre è l’unica azienda in grado di produrre tutte le componenti delle proprie porte, dall’anta ai meccanismi di chiusura, compresi telaio, controtelaio e cassonetto.

I sistemi Dierre per porte scorrevoli

I sistemi a scomparsa Dierre – raggruppati nelle famiglie Space, New Space, Primato e Duetto – sono realizzati da un montante e un traverso interamente in acciaio e da un cassonetto rinforzato da omega laterali, per evitare deformazioni in fase di intonacatura. Hanno inoltre il fondo del cassonetto estraibile, per recuperare eventuali errori di posa senza dover rifilare il pannello interno.

La guida in acciaio garantisce infine lo scorrimento fluido e silenzioso dell’anta ed è comunque estraibile anche a installazione terminata. Può quindi essere sostituita in ogni momento senza lavori di muratura o altri interventi particolarmente onerosi.

Tra gli accessori un kit per l’apertura simultanea delle ante con una sola mano, installabile anche con i cassonetti già murati, così come il sistema per la chiusura automatica delle ante dopo l’apertura manuale, utilizzabile sia sul modello con anta singola che doppia.

Disponibile anche un meccanismo che ammortizza la chiusura dell’anta per non farla rimbalzare sullo stipite.