La tradizione di montagna si unisce al rigore contemporaneo nella nuova sede di Mila

Rigore geometrico e minimalismo contemporaneo in simbiosi con materiali naturali e tradizione altoatesina: progettata dallo Studio “Pichler Architects”, la nuova sede amministrativa Mila appare come un’oasi di benessere in cui i valori di tradizione e innovazione si esprimono attraverso l’architettura.

Appare come un’oasi di tranquillità nella frenesia di una zona di transito molto trafficata – vicino all’uscita autostradale di Bolzano Nord: qui, in Via Innsbruck 41 è stata inaugurata la nuova sede Mila-Latte Montagna Alto Adige.

Il progetto – a cura di “Pichler Architects” – rispondeva all’esigenza di creare un nuovo spazio per la produzione nello stabilimento principale, che aveva ormai raggiunto il limite della sua capacità produttiva, trasferendo gli uffici amministrativi in un nuovo edificio, dove trovano spazio anche un accogliente bistrot e uno shop.

Il concept era quello di rappresentare, attraverso l’architettura, i valori di Mila, azienda in cui tradizione e innovazione vivono parallelamente e armoniosamente. Da qui la volontà di coniugare il rigore formale e contemporaneo con materiali tipici dei masi di montagna, quali il legno di larice e l’intonaco ruvido e lavato a base di calce: per portare la campagna e i valori tradizionali dei contadini in un moderno contesto urbano.

Anche la configurazione del verde intorno la nuova sede riprende questo concetto, isolando l’edificio, come un’oasi di benessere in mezzo al cemento. Come per i materiali edili, sono stati scelte piante di carattere alpino come il pino mugo, il pino silvestre e prati di fiori di montagna.

All’esterno, la palazzina si caratterizza per un corpo liscio, geometrico, scandito da ampie vetrate che consentono alla luce naturale di inondare lo spazio, e per chi si trova all’interno di poter ammirare da ogni angolazione il meraviglioso paesaggio sulle colline Santa Maddalena.

All’interno, lo spazio si estende su quattro livelli, ed è composto da seminterrato, piano terra e due piani superiori, dove si trovano gli uffici, un’ampia sala conferenze attrezzata con 80 posti a sedere e infine, sul tetto, un’ampia terrazza. Ad attraversare tutto lo spazio, un’ampia scala centrale, omaggio alla conformazione delle gole montane che accompagnano i visitatori dalla valle alla montagna. Questa scala, in combinazione con un lucernaio centrale, si spinge fino all’ultimo piano e oltre, aprendosi ad una vista meravigliosa e consentendo l’ingresso alla luce naturale. Permettendo infine a tutti i piani di comunicare tra loro.

Un invito alla sosta sono il nuovo bistrot e lo shop Mila, al piano terra. Anche qui la volontà di coniugare modernità con tradizione, è evidente: nonostante il design evoluto e contemporaneo, lo spazio mantiene quel senso di calore e accoglienza che ricalca la passione di Mila e riflette i valori dei produttori locali e della terra in cui l’azienda è nata.

Anche gli arredi giocano con il tema della reinterpretazione degli arredi tradizionali, creando un ambiente vivace e caldo, ma allo stesso tempo molto raffinato.

A pavimento, serviva una superficie moderna, che unisse gli spazi e che fosse capace di armonizzarsi con il calore del legno. Per questo è stato scelto il Pavimento Nuvolato, la soluzione cementizia Ideal Work ideale per creare continuità agli spazi e donargli matericità, con uno scenografico “effetto cemento industriale”.

La particolarità di Nuvolato è che lo spessore della pavimentazione non influisce sulla resa estetica: che si lavori sullo spessore tradizionale di 10 cm o su spessori più bassi, si riesce ad offrire un effetto unico e di tendenza. L’effetto è infatti ottenibile anche su supporti già esistenti, in soli 3 mm, grazie al nuovo prodotto Architop®: una valida soluzione in caso di ristrutturazioni.

Bello e funzionale: resistente e robusto, il Pavimento Nuvolato è infatti ideale per grandi aree commerciali e in generale per tutte le aree soggette all’alto traffico.